I Filmnoir

I Filmnoir sono un progetto musicale nato a Reggio Calabria e giunto quest’anno, dopo un breve periodo di pausa, a celebrare i quattordici anni di attività. Il gruppo nasce dall’iniziativa di Alessandro Pennacchio, poeta esistenziale e performer che prima di fondare la band aveva al suo attivo una intensa attività di reading di poesie.tra Milano e Roma. La formazione attuale è composta da Alessandro Pennacchio alla voce, Antonio Aprile al basso, Domenico Macheda alle chitarre e Francesco Maria Parisi alla batteria.

I Filmnoir suonano canzoni originali composte e arrangiate da loro, testi e musiche. La loro musica è stata definita da alcuni giornali come “Inquieta poesia in balia del rock punk e del blues elettrico”. I Filmnoir, in definitiva, suonano e parlano di vita. Nel genere noir non esistono happy end e nelle loro canzoni neanche, ma esiste una possibilità: comunicare più direttamente i sentimenti e le inquietudini che pervadono la nostra vita.

Un lungo percorso con cui il gruppo si proietta verso sonorità più articolate, allargando lo sguardo sempre fisso su chi cerca suo malgrado di non soccombere alla vita. Poco cambia che sia quella di una città del profondo sud o di una grande metropoli, vive e morte allo stesso modo. In un mondo distratto dal digitale, l’uomo torna a essere fatto di carne e sangue nelle parole crude e poetiche dei testi di Alessandro Pennacchio

I Filmnoir hanno spesso preferito privilegiare le esibizioni live, cercando sempre di far emergere il lato viscerale. Partecipando di tanto in tanto a qualche concorso. Tra le esperienze:
– 2009/2010/2011: vincono per tre anni consecutivi le selezioni di Italia Wave per la provincia di Reggio Calabria arrivando secondi alla finale regionale nell’anno 2011.
– Febbraio 2010: due loro brani (Canone inverso e Potere) sono scelti per uno spot dell’Aeronautica Militare, prodotto dallo Stato Maggiore Aeronautica Italiana V reparto.
– Tra i concerti, da segnalare i due tenuti al “Le Trottoir”, storico locale milanese, dove i Filmnoir sono stati inseriti nel calendario 2010 dei gruppi di rilievo.
La Repubblica Filmnoir– Il concerto di giugno 2009 è stato inserito sui quotidiani “Il Corriere della Sera” e “La Repubblica” del 7 giugno 2009 sui rispettivi siti on-line. Scrive su La Repubblica il giornalista Massimiliano Leva: “Curioso connubio quello che stasera va in scena a Le Trottoir […] ospiti lo scrittore Andrea G. Pinketts e il critico d’ arte Philippe Daverio. Protagonisti saranno i Film Noir, rock band alternativa finalista all’edizione di Italia Wave, il più importante festival rock indipendente italiano, che per l’ occasione accompagneranno in un reading il loro cantante Alessandro Pennacchio, che presenta il suo romanzo Malanime […]”.
– Suonano ancora al Le trottoir nel 2010 guadagnandosi un articolo su Il Giornale
– Hanno aperto i concerti a Reggio Calabria di Diaframma e Ulan Bator.
– Nel 2019 hanno tenuto un concerto nella sala museale del Castello Aragonese di Reggio Calabria.

Pubblicazioni:

Dopo due Ep, ArtRock (registrato da Sergio Sicuro agli LM Recording di Teresa Mascianà nel 2007) e Macabre (registrato da Ottavio Leo al Ludnica studio nel 2009) i Filmnoir realizzano il cd La Favolosa Belva (registrato da Fortunato Serranò del PFL Studio nel 2010) e registrano nel 2012 con Adriano Modica quello che a tutt’oggi più che un ghost album è il Lost album del gruppo, otto brani fantasma mai toccati dalla luce del sole.

A novembre 2017 il gruppo ha pubblicato il nuovo EP Un altro morto sulla 106 da cui è stato tratto l’omonimo video girato dal film-maker Michele Tarzia che anticipa il disco di inediti in lavorazione. Tante le tematiche al centro delle canzoni: vita, paura, amore, morte, alienazione, necessità di affrontare il proprio destino. Un altro morto sulla 106 è una sorta di documento sui tempi che stiamo vivendo ed è disponibile su tutte le piattaforme digitali.  

BIOGRAFIA COMPLETA »

Scarica la biografia ridotta »

Alessandro Pennacchio (voce)

ale

Antonio Aprile (basso)

toto

Mimmo Macheda (chitarre)

mimmo

Francesco Maria Parisi (batteria)

francescomariaparisi150